Perché la gentilezza paga negli affari… Seriamente! Perché la gentilezza paga negli affari… Seriamente!
12.02.2019

Ammettiamolo, in un mondo in cui l’essere “feroci” e “duri” è spesso apprezzato, la gentilezza sembra decisamente fuori moda. E’ un peccato perché la gentilezza può essere positiva per i tuoi affari, davvero molto positiva.

 


Nell’autunno del 2017, l’università di Oxford ha sponsorizzato una campagna chiamata “Sinceramente, Gentilezza” che incoraggiava i partecipanti da tutto il mondo a compiere atti di gentilezza ogni giorno per sette giorni. I dati dei ricercatori universitari hanno rivelato che la messa in pratica di questo tipo di azioni ha aumentato i livelli di felicità e soddisfazione nella vita dei partecipanti.

 

La ricerca mostra anche che la gentilezza può aiutare la tua azienda: Emma Seppälä, Phd, è direttrice scientifica del Centro per la ricerca sulla compassione, l’altruismo e l’educazione.

Ha scoperto che quando i membri del team vedono i leader più compassionevoli e gentili, i dipendenti si sentono al sicuro e i livelli di fiducia sono più elevati. E una volta stabilita la fiducia, i dipendenti sono più disposti a condividere le loro idee e a impegnarsi per l’azienda nel lungo termine.

 

Anche il miliardario di Shark Tank Mark Cuban sostiene che la gentilezza sia il segreto nascosto per il successo. Afferma che è necessaria più dell’etica nel lavoro e delle capacità di negoziazione per essere efficace nel mondo degli affari. “Una della capacità più sottovalutate negli affari ad oggi è l’essere gentili. La gentilezza vende,” dice. “Ho attraversato la mia metamorfosi. All’inizio della mia carriera ero del tipo “bam, bam, bam” – potevo imprecare e diventare pazzo. Non avrei mai voluto fare affari con me quando avevo vent’anni. Ho dovuto cambiare, e l’ho fatto, e la cosa ha davvero dato i suoi frutti”.

 

La scienza appoggia la scoperta di Cuban secondo cui le soft skills possono accelerare la tua carriera: alti livelli di intelligenza emotiva, empatia e gratitudine sono stati associati non solo ad un guadagno maggiore nel corso della vita da parte delle persone ma anche alla disponibilità di dipendenti più motivati. In breve, ciò che ti rende più prezioso è la tua capacità di cooperare, connetterti e guidare gli altri in modo efficace.

 

Di seguito i nove modi che abbiamo individuato che possono aiutare a diffondere un “contagio” di gentilezza sul posto di lavoro:

 

-       Informati e poi chiedi ai membri del tuo team riguardo le loro famiglie, gli animali domestici, gli hobby o altre cose che per loro sono importanti.

-       Rimboccati le maniche e offriti di aiutare quelli che sembrano in difficoltà, specialmente se sei il capo.

-       Tratta chiunque come se fosse l’amministratore delegato – dalla receptionist al desk di accoglienza all’addetto alle spedizioni del magazzino.

-       Sii gentile con i tuoi clienti – ringraziali personalmente per i loro ordini, i loro feedback e persino per i loro reclami.

-       Scrivi a mano almeno 3 biglietti di ringraziamento ogni settimana ai dipendenti, colleghi e familiari che ti abbiano aiutato. Non essere vago ma sii specifico su ciò che hanno fatto che li rende speciali.

-       Lascia una nota sul computer di un collega offrendo incoraggiamento prima di affrontare un progetto o un compito importante.

-       Porta del cibo. Premia la tua squadra con ciambelle e frutta per colazione, pizza per pranzo o qualsiasi altra cosa desiderino. Fa sapere loro cosa stai festeggiando.

-       Allenati a pensare e parlare positivamente, evitando di pensare in modo negativo, di spettegolare e di reagire alle notizie difficili in modo non costruttivo.

-       Scopri cosa motiva i tuoi collaboratori, poi prenditi qualche minuto per sederti e pensare a come puoi usare quella conoscenza per aiutarli ad essere più soddisfatti del loro lavoro.

 

BUONA FORTUNA!

 



Autore: Chester Elton - Coach ed Esperto di gestione del personale
Fonte: www.thecultureworks.com