Migliora il coinvolgimento dei dipendenti con queste 6 domande Migliora il coinvolgimento dei dipendenti con queste 6 domande
13.10.2020

Sono finiti i giorni del lavoratore compiacente che si accontenta di fare lo stesso lavoro anno dopo anno indipendentemente dai pericoli dello status quo. Oggi, la maggior parte delle persone si aspetta di più dalle aziende che li assumono, giustamente.

Ecco perché negli ultimi 30 anni i ricercatori che si occupano di organizzazione aziendale si sono concentrati molto sullo studio del coinvolgimento dei dipendenti. Più di recente, tale attenzione si è evoluta nello studio sulla felicità dei dipendenti, poiché vediamo sempre più ricerche che mostrano il legame tra il coinvolgimento dei dipendenti e il successo aziendale. Mentre il mondo continua a imparare di più sulla psicologia umana e la felicità, i leader si stanno rendendo conto che sostenere le persone individualmente nella ricerca della propria soddisfazione lavorativa non è solo una decisione aziendale vincente, ma anche una scelta etica e morale.
 


Quindi, come puoi assicurarti che i tuoi dipendenti siano coinvolti e soddisfatti dei loro ruoli nella tua azienda? Puoi iniziare facendo domande.

Fai queste sei domande importanti

Da un punto di vista aziendale, porre le domande giuste ti consente di scoprire i problemi e stroncarli sul nascere. Da un punto di vista etico, può aiutarti a supportare i tuoi dipendenti e a soddisfare i loro bisogni e obiettivi fondamentali.

Probabilmente hai visto una serie di sondaggi sul coinvolgimento dei dipendenti e vari approcci di interviste a 360 gradi, ma ogni leader dovrebbe iniziare ponendo ai propri dipendenti queste sei domande. Si rivolgono a due dimensioni di ciascuna di tre categorie significative: supporto, chiarezza e conflitto. Usa queste domande per ottenere informazioni che possono aiutarti a ottimizzare la tua cultura organizzativa, la leadership e, infine, i tuoi profitti.

 

1. Supporto dell'azienda

C'è qualcosa di cui hai bisogno dall'organizzazione per avere successo nel tuo ruolo? C'è qualcosa di cui hai bisogno in più o in meno?

2. Supporto del Leader

C’è qualcosa di cui hai bisogno da me? Qualcosa che potrei fare diversamente che ti sarebbe d’aiuto?

3. Chiarezza sul ruolo

C'è qualcosa di poco chiaro sul tuo ruolo? C'è qualcosa per cui hai bisogno di chiarimenti o indicazioni?

4. Chiarezza sulla carriera

Hai ancora una visione di come questo ruolo ti aiuterà a raggiungere i tuoi obiettivi? C'è qualcosa di cui vuoi discutere o su cui vuoi fare brainstorming?

5. Conflitto di attività

C'è qualcosa nel tuo ruolo attuale che è gravoso o fastidioso? C'è qualcosa che vorresti fare che attualmente non stai facendo?

6. Conflitto con il team

C'è qualcuno con cui stai vivendo delle difficoltà? C'è qualcuno con cui ti è difficile lavorare al momento?

 

Come dare il via

Per affrontare qualsiasi problema prima che si trasformi in qualcosa di più grave, potresti fare dei controlli individuali ogni mese con i tuoi diretti collaboratori. Idealmente, dovresti tenere queste riunioni per telefono o di persona, piuttosto che via e-mail, poiché molti dipendenti potrebbero essere riluttanti a rispondere onestamente per iscritto.

Se non hai tempo per incontrare tutti, potresti pensare di creare un "leadership team per il coinvolgimento dei dipendenti" e assegnare a ogni leader un piccolo gruppo di persone con cui fare il check ogni mese. Idealmente, i membri del leadership team dovrebbero essere dipendenti senior di cui il resto delle persone si fida e che scriveranno un report per te dopo ogni check. Anche se dovresti leggere questi report nella loro interezza, potresti anche chiedere al leadership team di segnalare i problemi critici in modo da non perderli.

Durante i colloqui, è importante che tu, in qualità di leader, crei e alimenti un'atmosfera di fiducia e riservatezza. I dipendenti che rispondono a queste domande devono essere sicuri che nulla di ciò che dicono tornerà loro contro in seguito. Piuttosto, dovrebbero vedere questi check come spazi per curiosità, cura e creatività. Se dai ad altre persone l'incarico di gestire questi colloqui, sottolinea l'importanza della massima riservatezza e assicurati che sappiano come gestire le informazioni personali e sensibili in modo appropriato.

 

Utilizzo delle informazioni per migliorare la tua azienda

Ricorda, la raccolta delle informazioni è solo l'inizio. Una volta ottenute, devi decidere cosa farne. Resisti all'impulso di rimandare la gestione di questi importanti dati. Ignorare tali informazioni può portare a una serie di complicazioni logistiche, finanziarie e potenzialmente anche legali lungo la strada. Questo è particolarmente vero quando si tratta dei tuoi dipendenti. Dopo tutto, dove sareste tu o l'azienda senza il vostro fedele e laborioso staff? E quando ti prendi cura dei tuoi dipendenti, è più probabile che si sentano coinvolti e si prendano cura del successo della tua azienda.

 



Autore: Jeremy Pollack - Scrittore, esperto di organizzazione aziendale
Fonte: www.forbes.com